Carlotta Ciampa: “Anna Maria” è l’emozionante omaggio ad una persona super importante.

Nell’ultima puntata della Hit Chart Top 20 abbiamo avuto il piacere di conoscere anche Carlotta Ciampa che ci ha presentato la sua emozionante “Anna Maria”.

Carlotta Ciampa ci ha anche raccontato l’amore per la musica, la passione per il pianoforte, le sue influenze musicali, le collaborazioni da sogno e tutti i suoi progetti futuri.

Carlotta Ciampa
Ecco la cover del nuovo singolo di Carlotta Ciampa, “Anna Maria”, dedicato a sua zia

Ecco quello che ci ha raccontato Carlotta Ciampa:

“Diamo il benvenuto a Carlotta Ciampa! Il 29 gennaio è uscito il tuo nuovo singolo “Anna Maria”. Come è nato questo brano? E a chi si riferisce il nome di “Anna Maria”?”

Il brano “Anna Maria” l’ho scritto nell’ottobre del 2019 ed è dedicato a mia zia che, purtroppo, non c’è più da da ormai quasi sei anni. Ho sentito l’esigenza di mettere in musica questa emozione così forte e di renderle, in qualche modo, onore in questo modo così piccolo. Volevo farle un omaggio perché è stata una figura super importante nella mia vita.

“Dall’età di 5 anni suoni il pianoforte anche presso il Conservatorio Santa Cecilia, dove tuttora continui a studiare. Come ti sei avvicinata alla musica e al pianoforte? Quali sono gli artisti con i quali ti piacerebbe anche collaborare?”

Belle domande. Banalmente ho iniziato a suonare il pianoforte dopo aver visto un saggio a scuola di un ragazzo delle medie che suonava talmente bene da farmi venire voglia di imparare. Volevo provare e far provare quella emozione. Mi sono emozionata talmente tanto che era quasi qualcosa di magico. Per quanto riguarda le collaborazioni, nel rap ovviamente mi piacerebbe duettare con Eminem, il re del rap.

Mi piacerebbe fare un feat nei miei sogni in cui ovviamente canto, suono e lui fa la parte rappata. Sarebbe veramente un sogno fantastico. Per quanto riguarda gli artisti italiani, mi piacerebbe collaborare con Mina che, penso, sia la diva numero uno, ma ce ne sono tanti altri come Alex Britti che stimo moltissimo e Daniele Silvestri

Carlotta Ciampa
“Mi piacerebbe collaborare con Eminem, in un brano dove io canto e suono e lui rappa. In Italia sognerei di lavorare con la diva Mina, ma anche con Alex Britti e Daniele Silvestri.” ha raccontato Carlotta Ciampa

“Già i primi due videoclip dei tuoi singoli precedenti sono girati da Daniele Barbiero, amico della Hit Chart Top 20. Anche per “Anna Maria” continuerà la collaborazione? Quando uscirà?”

Su “Anna Maria” non farò il videoclip, però sul prossimo devo prima capire la scenografia. Con “Anna Maria” è stata un’emozione talmente forte che non sono riuscita a metterla in immagine. Una volta che io ho in testa una scenografia chiamerò sicuramente Daniele, perché non c’è due senza tre.  

“Invece per quanto riguarda l’album quanto bisognerà aspettare ancora? Ci puoi anticipare qualcosa a riguardo? Quanti saranno i brani? Ci saranno sorprese e collaborazioni anche?”

Le canzoni che sono uscite faranno parte dell’album. Ho deciso di pubblicare questo album attraverso vari singoli soprattutto per il periodo storico che stiamo vivendo. Se avessi pubblicato un album adesso, non avrei avuto modo di promuoverlo dal vivo facendo dei concerti. Ho approfittato anche di questo momento per accompagnare per mano gli ascoltatori e guidarli all’interno del mio progetto totalmente nuovo e dare modo alle persone di conoscermi. Sulle collaborazioni vedremo, avremo una decina di pezzi quindi ancora ci sarà da pubblicare. 

“Ti stai facendo, come si suol dire, con le proprie ossa e forze, ma qual è il tuo pensiero riguardo ai talent show? Invece Sanremo è nei tuoi progetti futuri?”

Sanremo chissà, non lo so. Non mi sento mai di espormi così perché la vita alla fine ti riserva talmente tante cose che mai dire mai. Il mio pensiero sui talent è che sicuramente sono formativi e permettono all’artista di compiere un percorso all’interno di un programma e, in qualche modo, di uscirne migliorato, anche in piccola parte. E’ un tipo di format positivo.

Ci sono quelli che preferisco di più e quelli che preferisco di meno, però di base sono positivi. Non amo molto i concorsi perché in realtà snatura la musica. E’ bello condividere la musica, di tutti i generi, senza giudicare. Però capisco che, al giorno d’oggi, scegliere i talent è una strada per velocizzare la visibilità.

Per recuperare tutte le interviste passate clicca qui. Appuntamento con la Hit Chart Top 20 ogni lunedì in diretta dalle 20 alle 22 su SPREAKER e sul nostro sito ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *