Inkline: il giovane rapper ‘incline’ alla musica grazie alla passione per la ‘linea di inchiostro’

Inkline

Nell’ultima puntata della Hit Chart Top 20 abbiamo avuto tra i nostri ospiti Inkline, giovane artista veneziano che ci ha presentato la sua “Angelo e Diavolo”.

Un testo molto interessante, che musicalmente gioca tra il rock e il punk, che Inkline ci ha raccontato durante l’intervista nella quale abbiamo affrontato anche i temi dell’apparenza, del fare musica lontano dalle città come Milano e Roma e dei suoi prossimi progetti.

Inkline
Ecco la cover ufficiale del nuovo singolo di Inkline “Angelo e diavolo”

Ecco quello che ci ha raccontato Inkline:

“Diamo il benvenuto a Inkline che è qui per parlaci del suo nuovo singolo “Angelo e diavolo” uscito il 12 marzo, che racconta di un amore tossico… Come è nato questo brano?”

Questa canzone racconta questo amore tra due giovani ragazzi. Un amore tossico dove il ragazzo pensa di conoscere meglio di quanto pensi la ragazza in questione ma in realtà non la conosce affatto. Inoltre la madre di lei non aiuterà per niente questa relazione, mettendo i bastoni tra le ruote, ritenendo il ragazzo della figlia ‘un tossico’…

“Infatti nel brano tu dici proprio A tua madre io non piaccio non sono mai piaciuto davvero. Perché dice sembro un tossico ma amo sua figlia” c’è ancora molto pregiudizio sull’aspetto esteriore, facendo più attenzione all’apparenza che alla sostanza?”

Tantissimo. Secondo me è sempre stato così, almeno fin da quando ci sono io, pur essendo molto giovane (sorride). Ho sempre vissuto questa cosa, perché mi sono sempre vestito in maniera differente e diversa: quando a scuola tutti si vestivano stretti, perfetti; io andavo con una maglia doppio XL e venivo visto come quello strano, nonostante non fumassi nemmeno una sigaretta per esempio.

Ero il ‘tossico’ della situazione, termine che ormai viene usato così tranquillamente. Forse ho scelto di fare questo mestiere, questo lavoro, anche per questo: credo di avere tanto da dire, al di là del mia apparenza. Sono un ragazzo sensibile e mi piace molto raccontarmi. Vorrei che le persone non si fermassero solo alle apparenze.

“Il brano ha sicuramente delle vibes molto rock e punk, quindi volevo chiederti quali sono i tuoi riferimenti artistici, i cantanti a cui ti ispiri? E da cosa nasce il tuo nome d’arte Inkline?”

In realtà non mi sono ispirato a qualcuno in particolare. Ascolto Tiziano Ferro e Tedua che non centrano niente con lo stile che sto proponendo in questo momento. Mi piace la musica in generale ascoltando un po’ di tutto. Forse i capelli li posso aver presi da Machine Gun Kelly (ride), ma per il resto no.

Il mio nome d’arte può avere doppia valenza: nacque come ‘incline’ con la kappa, cioè ‘predisposto alla musica’. Quando uscì la prima canzone tutti lo pronunciavano all’inglese con il significato di ‘linea di inchiostro’, che mi piace moltissimo anche, dato che amo in primis scrivere e poi cantare; il canto è arrivato dopo.

“Tu sei di Venezia e stai emergendo grazie anche all’etichetta MVP Music. Ma qual è la scena musicale a Venezia? E’ più complicato emergere se non sei di Milano e Roma?”

Sì è molto complicato, perché qui la musica viene vista in maniera molto diversa. MVP è l’unica etichetta veneziana per emergenti. Ci sono tante persone che praticano il rap e il canto in generale, ma poca gente o nulla è riuscito ad emergere da queste zone. Se allarghiamo il campo al Veneto, a Padova per esempio ci sono degli emergenti forti come Touché o Tony Boy e qualche nome importante c’è. E’ sicuramente più difficile emergere qui rispetto a città come Milano o Roma.

“Nonostante la situazione così complicata e incerta, quali sono i tuoi progetti per il futuro? Come proseguirà la tua musica nei prossimi mesi?”

Questo periodo ci ha un po’ bloccati, ma stiamo già ragionando su come uscirne. Non appena si potranno rifare i live sarà la prima cosa che organizzeremo, anche se sono pronti già dei brani che usciranno come singoli intanto. Verso Settembre spero uscirà il mio primo EP, con la speranza dello sblocco delle discoteche, concerti e tutto il mondo importantissimo per tutti gli artisti. Incrocio le dita.

Per recuperare tutte le interviste passate clicca qui. Appuntamento con la Hit Chart Top 20 ogni lunedì in diretta dalle 20 alle 22 su SPREAKER e sul nostro sito ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *