Due settimane al debutto del Festival di Sanremo 2022: tutto quello che c’è da sapere

Festival di Sanremo

I preparativi fervono: tra esattamente due settimane, dal 1 al 5 febbraio, dal Teatro Ariston si aprirà il sipario sull’edizione 72 del Festival di Sanremo, per il terzo anno consecutivo condotto e diretto da Amadeus.

Si pensa e si sperava che l’edizione 2022 del Festival di Sanremo potesse essere quanto di più simile alla normalità, ma ancora per questa edizione qualche restrizione dovuta al contingentamento per i casi Covid dovrà essere effettuata.

Ecco infatti che difficilmente forse si riusciranno a vedere super ospiti internazionali, a meno che non si considerino i Maneskin, trionfatori assoluti dell’anno scorso e per tutto il 2021 la band più cercata e voluta al mondo, che apriranno la prima serata, come un passaggio di testimone tra l’anno scorso e il terzo Festival di Sanremo condotto da Amadeus.

Si vociferava di un ritorno di Jennifer Lopez anche, ma dopo i rumors iniziali, al momento nulla è stato fatto sapere, anche perché latita la conferenza ufficiale dal Casinò, che ogni anno sancisce poi l’inizio vero e proprio del Festival di Sanremo. Amadeus infatti ha deciso di annunciare tutte le sorprese e novità con degli appuntamenti con il TG1 in brevi pillole che hanno svelato i nomi dei Big in gara, degli altri due super ospiti e delle donne che lo affiancheranno alla conduzione.

Amadeus è riuscito infatti nell’impresa di chiamare come super ospiti sul palco dell’Ariston Checco Zalone e Cesare Cremonini, che debutteranno entrambi come ospiti al Festival di Sanremo proprio in quest’annata, dopo averlo ‘snobbato’ per diverso tempo. E se Cesare Cremonini non è mai stato in gara al Festival di Sanremo, la clip con presente Checco Zalone, ha provocato la prima polemica di questo Sanremo 2022, tra il comico, Amadeus e il presidente di Telelombardia.

Ma sì sa che non tutti sono dotati di ironia o autoironia e che, come buon detto del mondo dello spettacolo vuole, ‘nel bene o nel male, purché se ne parli’, ogni occasione è buona per accendere i riflettori sul Festival di Sanremo e su tutto quello che gli ruota attorno e che cerca di risplendere di luce riflessa.

A proposito di comicità e ironia, al momento Fiorello, mattatore della straordinaria edizione del 2020 e uno degli eroi dell’edizione 2021 in un platea completamente vuota dell’Ariston, al momento non ha confermato affatto la sua presenza e crediamo vivamente che dopo due anni consecutivi per Fiorello, dopo le dure critiche ricevute l’anno scorso, l’idea di calcare nuovamente l’Ariston per cinque sere sia credibile come avere un Presidente della Repubblica italiano giovane (per rimanere in tema caldo).

Forse potrà decidere di fare un’incursione, una sera almeno per dare manforte e aiuto all’amico di sempre Amadeus, ma non di certo di più. Amadeus però in questa edizione sarà circondato da 5 donne, una per ogni sera, che condurranno con lui il Festival di Sanremo: si partirà con Ornella Muti nella serata di apertura; poi sarà la volta di Lorena Cesarini, attrice conosciuta per il suo lavoro in “Suburra – la serie”; nella serata di giovedì ci sarà l’estro e l’ironia di Drusilla Foer; venerdì la protagonista della serie “Blanca” Maria Chiara Giannetta e per concludere, nella finale, il ritorno all’Ariston di Sabrina Ferilli.

Festival di Sanremo
Ecco le cinque donne che affiancheranno Amadeus al Festival di Sanremo 2022: Ornella Muti, Lorena Cesarini, Drusilla Foer, Maria Chiara Giannetta e Sabrina Ferilli

Rivedremo, fortunatamente, un teatro Ariston pieno, con il pubblico, sicuramente mascherato e con addirittura greenpass che almeno in qualche modo farà dimenticare quei momenti di desolazione estrema vissuti l’anno scorso: così che sicuramente i grandi Morandi, Zanicchi e Ranieri (e chissà chi tra i più giovani) potranno ricevere le dovute standing ovation, soprattutto se le canzoni in gara lo meritano. E a detta di chi ha effettuato gli ascolti qualche giorno fa, la qualità quest’anno è molto buona.

Speriamo la situazione positività/contagi non peggiori perché già c’è stato il primo caso: Aka7even facendo i dovuti controlli è risultato essere positivo pur stando bene e quindi al momento è in una quarantena preventiva, con la speranza che si negativizzi nel più breve tempo possibile in modo da poter partecipare alla gara.

 

L’anno scorso il povero Irama, a causa di un contagio nel suo staff, fu costretto a rinunciare alle esibizioni live, mandando in loop per cinque serate il video delle prove effettuate il lunedì. Quest’anno Amadeus aveva suggerito di presentarsi al meglio nella prova del lunedì proprio per evitare disagi, ma il fatto che qualcosa sia già andato storto prima di tutto l’inizio fa un po’ preoccupare, con la speranza però che non ci sia alcun problema durante la settimana più importante della musica italiana.

Tutti pronti quindi o quasi per vivere l’appuntamento con il Festival di Sanremo 2022 in onda dal 1 al 5 Febbraio dal Teatro Ariston e per ingannare l’attesa vi consigliamo di ascoltare le nostre “Pillole di Sanremo”, dedicate ai 25 Big in gara, e di iscrivervi alla nostra Lega del Fantasanremo “A Chi Ci Vuole Male Makumba”, per divertirci insieme con l’evento che appassiona gli italiani da oltre 72 anni.

 

Matteo Magazzù

Speaker e attore romano, ama la musica, il teatro, l'arte, il cinema, la televisione.

View All Posts

1 comment on “Due settimane al debutto del Festival di Sanremo 2022: tutto quello che c’è da sapere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *