VMA’s 2020: per la prima volta il live show è all’aperto

VMA's

I VMA’s 2020 sono stati il primo grande evento, da quando a marzo è scoppiata la pandemia di Coronavirus, ad andare in onda live con pubblico contingentato, cercando di riportare una sorta di normalità.

E dire che gli organizzatori avevano dichiarato già qualche mese fa, che nonostante in America la situazione sia ancora abbastanza preoccupante, lo show sarebbe andato in onda regolarmente, mantenendo chiaramente le dovute precauzioni per salvaguardare la salute di artisti, lavoratori e il pubblico.

Così, con un red carpet insolito, fatto di collegamenti con i vari artisti e mantenendo il distanziamento tra i vari hosts, è andata in onda l’edizione numero 37 che assegna i moonmen ai migliori videoclip della stagione. Tra i più nominati di quest’anno spiccavano Lady Gaga, che in collaborazione con Ariana Grande, ha ottenuto nove nominations per “Rain on me”, il secondo singolo estratto dall’album “Chromatica”, che ha segnato il ritorno di Miss Germanotta al puro pop che l’aveva fatta conoscere nel lontano ormai 2008. Seguono nella lista Billie Eilish e The Weeknd che totalizzano sei nominations a testa.

VMA's
The Weeknd live dal tetto di Hudson Yards ai VMA’s 2020 vincitore del “Video of the Year”

Tra i performers di questo originale red carpet, in attesa dell’inizio del main show, hanno suonato la rivelazione dell’anno Lewis Capaldi con “Someone you loved” e Machine Gun Kelly & blackbear con un medley che comprendeva anche la hit “My ex’s best friend”, vincitore anche del premio di “Best Alternative”.

Il live show è iniziato con una dedica a Chadwick Boseman, l’attore di Black Panther, scomparso qualche giorno fa a causa di un tumore al colon, per poi dare la linea subito a The Weeknd che ha eseguito la sua “Blinding lights” da uno dei grattacielo di New York City con un’esplosione di fuochi d’artificio.

La presentatrice Keke Palmer ha dato poi il benvenuto agli spettatori dal tetto dell’Empire State Building con alcuni fortunati spettatori dal vivo ed altri collegati in video ricordando anche l’importanza del movimento “Black lives matter”, sottolineato anche dalla vittoria, nel premio “Video for Good” con un messaggio forte per sensibilizzare la società, di H.E.R. con “I can’t breath”.

Miley Cyrus ha eseguito (in playback) la sua nuova hit dal sapore anni ’80 “Midnight sky” in maniera sobria fino a salire su una discoball che ha ricordato i momenti passati di “Wrecking ball”, mentre Maluma, vincitore del “Best Latin”, alla sua prima performance ai VMA’s, ha portato su una moto con un corpo di ballo tutto al femminile, la nuova “Hawài”, su un palco allestito all’aperto con tanto di drive in di spettatori in macchina.

VMA's
Lady Gaga e Ariana Grande live ai VMA’s 2020 con il brano “Rain on me”

Ma bisogna sottolineare che Miss Germanotta è stata colei che ha salvato le performance di questi VMA’s ancora una volta: grazie ad uno speciale mini live direttamente da “Chromatica” si esibita, con tanto di mascherina con schermo video, sui brani “911” e “Stupid love” in versione rock, oltre che alla collaborazione con Ariana Grande in Rain on me”, miglior performance della serata. Tra gli altri performers della serata ci sono stati anche DaBabyDoja Cat, come un’Eva del futuro; CNCO e i Black Eyed Peas con Nicky Jam J Balvin che hanno chiuso la serata.

Il primo premio della serata è stato assegnato da Jaden Smih a Lady Gaga, che è salita con tanto di mascherina rosa speciale, che ha vinto insieme ad Ariana Grande il moonman per “Best Collaboration” per “Rain on me” che ha fatto incetta di premi vincendo anche “Song of the Year”“Artist of the Year”, “Best Cinematography” e il nuovissimo “Tricon award” mentre Taylor Swift ha vinto l’importante premio “Best direction” per “The man”, il primo video diretto dalla stessa cantante statunitense.

Tra gli altri premiati della serata trionfano anche i BTS che con il loro K-Pop si portano a casa quattro premi ovvero “Best group”, “Best pop”, “Best Choreography” “Best K-Pop”; mentre dopo aver eletto Meghan Thee Stallion con la sua “Savage” il miglior video hip-hop, come succede alla serata degli Oscar, partendo da un omaggio a Juice Wrld si è deciso di omaggiare tutti gli artisti scomparsi quest’anno, tra cui anche Naya Rivera, protagonista di “Glee” scomparsa tragicamente a luglio.

Ma oltre ai trionfatori nelle principali categorie, quest’anno gli organizzatori hanno deciso di introdurre anche due categorie ad hoc ovvero “Best Music Video From Home”, ovvero il miglior videoclip ufficiale realizzato con pochi mezzi durante la quarantena vinto da Ariana Grande & Justin Bieber “Stuck with U”, e “Best Quarantine Performance” vinto da CNCO “MTV Unplugged at Home” che ha dato risalto anche alle innumerevoli dirette fiume che nei mesi scorsi hanno invaso instagram per cercare di tenere compagnia al proprio pubblico, ma anche per sentirci meno soli tutti.

 

Ecco tutti i vincitori:

Video of the Year – The Weeknd “Blinding lights”

Artist of the Year – Lady Gaga

Song of the Year – Lady Gaga with Ariana Grande “Rain on me”

Best Collaboration – Lady Gaga with Ariana Grande “Rain on me”

Best Direction – Taylor Swift “The man”

Best Alternative – Machine Gun Kelly “Bloody Valentine”

Best Group – BTS

Best K-Pop – BTS “On”

Best Latin – Maluma feat. J Balvin “Qué pena”

Best Video from Home – Ariana Grande & Justin Bieber “Stuck with U”

Best Pop – BTS “On”

Best R’n’B – The Weeknd “Blinding lights”

Video for Good – H.E.R. “I can’t breath”

Best Hip-Hop – Meghan Thee Stallion “Savage”

Song of Summer – Blackpink “How you like that”

Push Best New Artist – Doja Cat

Best choreography – BTS “On”

Best Visual Effects – Dua Lipa “Physical”

Best Cinematography – Lady Gaga with Ariana Grande “Rain on me”

Best Rock – Coldplay “Orphans”

Best Art Direction – Miley Cyrus “Mother’s daughter”

Best Editing – Miley Cyrus “Mother’s daughter”

Best Quarantine Performance – CNCO “MTV Unplugged at Home”

3 comments on “VMA’s 2020: per la prima volta il live show è all’aperto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *