Ama Sanremo 3° puntata: passano Gaudiano e I Desideri

Ama Sanremo

Giro di boa per l’esperimento “Ama Sanremo” che oggi, 12 novembre 2020, giunge alla terza puntata su cinque e che settimana dopo settimana sta componendo la rosa dei finalisti di “Sanremo Giovani” la finale che andrà in onda dal Casinò di Sanremo a Dicembre.

In questa terza puntata di “Ama Sanremo” si sfideranno, per conquistare altri due posti disponibili, Gaudiano, I Desideri, Murphy e Sissi che saranno giudicati dal televoto (34%), dalla giuria televisiva (33%) e dalla commissione artistica (33%).

Nelle due precedenti puntate M.e.r.l.o.t, Wrongonyou, Greta Zuccoli e Le Larve hanno già staccato il biglietto per la finale del 17 dicembre in diretta dal Teatro del Casinò di Sanremo e aspettano di conoscere gli altri sei che completeranno la formazione della finalissima.

Dai dieci finalisti infatti solo in sei potranno accedere al palco dell’Ariston vero e proprio per Sanremo 2021 a marzo, a cui si aggiungeranno i due vincitori anche di “Area Sanremo” per completare la rosa degli 8 giovani delle “Nuove proposte”.

Gaudiano
Gaudiano è in gara per Ama Sanremo con il brano “Polvere da sparo”

Si parte subito, in anticipo anche rispetto alle 22:45 con Gaudiano e la sua “Polvere da sparo” ad aprire le danze di questa serata. Brano orecchiabile, dalle influenze orientali, ben cantato e gran bel testo. Promosso a pieni voti; voto 8. Luca Barbarossa 10, Morgan 9, Beatrice Venezi 8, Piero Pelù 10; per un totale di 37.

Indelicatezza a parte di Morgan che chiede a Gaudiano se suo padre, a cui il brano è dedicato, sia morto per malattia o suicidio, si passa all’aggancio con Ema Stokholma, per il momento RadioDue.

I Desideri
I Desideri sono in gara per Ama Sanremo con il brano “Lo stesso cielo”

E’ il turno quindi de I Desideri con “Lo stesso cielo”, non nuovi alle selezioni per Sanremo Giovani che però fino ad oggi non li ha portati mai fino alla fine. La penna di Tony Maiello tra gli autori si sente ma il brano e i due ragazzi non mi convincono per niente, a metà tra BoomDaBash e Gemelli DiVersi; voto 6+. Luca Barbarossa 7, Morgan 7, Beatrice Venezi 6, Piero Pelù 8; per un totale di 28.

Critica aspra per i due fratelli di Marcianise che non convincono i giudici per una tematica, quella dei leoni da tastiera, analizzata effettivamente in modo troppo banale e forse semplicistico.

Con un vestito fucsia sale sul palco della Sala B di Via Asiago Malika Ayane, ospite della serata, che ripropone in modo magistrale “Come foglie”, il brano in gara tra le Nuove Proposte di Sanremo 2009 che le valse il secondo posto dietro la vittoria di Arisa con “Sincerità”, seguita subito dopo anche da “Adesso e qui (nostalgico presente)”, terzo classificato tra i Big di Sanremo 2015.

E’ il momento di Riccardo Rossi che racconta di un aneddoto quando era giovane, ricordando che anche a Sanremo tutti vogliono essere giudici, un po’ come gli allenatori di calcio durante la partita della Nazionale. Non appena c’era un brano o un abito non gradito il suo piccolo gruppo d’ascolto lanciava i pacchetti di sigarette vuoti contro la televisione. Fatto ora con le sigarette elettroniche sarebbe molto più complicato come suggerisce Luca Barbarossa.

Sissi
Sissi è in gara per Ama Sanremo con il brano “Per farti paura”

Torna la gara con la 21enne Sissi e il suo brano “Per farti paura”. Una Nicki Minaj in erba, con una buona intonazione e tutto sommato il brano tra le donne migliori presentato tra i 20 semifinalisti, anche se non da memoria imperitura; voto 7+. Luca Barbarossa 8, Morgan 10, Beatrice Venezi 10, Piero Pelù 10; per un totale di 38.

Murphy
Murphy è in gara per Ama Sanremo con il brano “Equilibrio”

Si conclude con Murphy con “Equilibrio” che dal vivo è anche peggio della versione registrata del video presentato in gara sul sito della Rai. Non saprei proprio che dire sinceramente e come commentare quello che è andato in onda; voto 4/5. Luca Barbarossa 7, Morgan 9, Beatrice Venezi 8, Piero Pelù 9; per un totale di 33.

Parte un dialogo sulle somiglianze o meno ad altri artisti della musica elettronica/rock ma vengono buttati fuori nomi dei Depeche Mode, di band morte da poco come Avicii (?!?), detto da Amadeus; i Prodigy, incalza qualcuno, ma di tutto ciò niente assomiglia o è minimamente vicino a quanto proposto da Murphy.

Per la giuria televisiva passerebbero Sissi prima classifica e Gaudiano, secondo, mentre fuori sarebbero Murphy e I Desideri, rispettivamente terzo e quarti. Con la commissione artistica la situazione non cambia il risultato finale con solo la differenza che il più votato sarebbe stato Gaudiano.

La classifica totale vede invece:

4. Murphy “Equilibrio”

3. Sissi “Per farti paura”

2. I Desideri “Lo stesso cielo”

1. Gaudiano “Polvere da sparo”

Sono quindi Gaudiano e I Desideri che strappano un biglietto per la finale di Sanremo Giovani di Dicembre. Molto contento per il primo classificato, sinceramente avrei fatto passare Sissi, che come detto, aveva il brano tra le donne più forte, ma si sa che la fanbase campana è sempre molto forte e forse per la prima volta riuscirà a portare i suoi beniamini più avanti nel concorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *